Come allestire una grow room per tutta la vita

Soft Secrets
15 Jun 2021

Quando una grow room è per sempre. Come allestire la dimora perfetta per le tue piante preferite. Il motto è: se ti piace veramente la cannabis devi piantartela!


Quando una grow room è per sempre. Come allestire la dimora perfetta per le tue piante preferite.

Il motto è: se ti piace veramente la cannabis devi piantartela! Ed è proprio partendo da questa convinzione che finalmente ho convinto un caro amico a fare il grande passo. Considerando che il luogo dove andremo ad allestire la grow room dovrà essere un locale lontano da occhi indiscreti, vi illustrerò come ottenere un risultato professionale sin dalla prima installazione.

Di seguito i requisiti necessari per la vostra grow room:

  • un locale che sia di vostra proprietà
  • Essere in grado di eseguire lavori di muratura (o avere un amico fidato in grado di farlo)

Per cominciare a pensare ad una grow room, un box tradizionale può andar bene per coltivazioni amatoriali ed occasionali, ma se vogliamo alzare il tiro - nel senso che, sapendo già che andremo a coltivare per lungo tempo, il box tradizionale non è la migliore delle soluzioni - vi parlerò di un'alternativa molto valida quanto efficace. Abbiamo previsto di coltivare 12 piante su vasi da 14 LT su una superficie di 1,8 m² su un volume di 4,2 m³. Siamo partiti da una taverna allocata in una piccola palazzina di 4 appartamenti, il locale si presentava diviso da una parete in cartongesso dove, all'interno di uno dei due vani, si è deciso di fare l'installazione. Vedi figura 1. All'interno del vano, abbiamo ricavato uno spazio di 160x110x240 Cm dove allestire la grow room in muratura. Vedi figura 2. Abbiamo deciso di usare il mattone per tre principali motivi: l'insonorizzazione del locale, l'isolamento termico ed in fine - ma non meno importante - i costi economici per la realizzazione.

Grow room fai da te: lista dei materiali

  • 15 mattoni forati da 50x25x8
  • 4 travetti forati da 50x12x8
  • 1 murale legno 10x10x100
  • 2 sacchi di malta
  • 1 sacchi di cemento per rasato
  • 8 viti da muro 180x6 (e relativi tasselli per ancoraggio travetti portanti lato porta)
  • 20 pannelli di polistirolo da 5cm
  • 1 Lt di vernice smalto brillante bianco

Il costo totale dei materiali è stato di 70 Euro ma, ovviamente, il costo può leggermente variare in base al tipo di rivenditore. Per l'intelaiatura della porta e la porta ci siamo arrangiati costruendone una con materiali già a disposizione, ottenendo così il primo risultato in figura 3. Da qui la stesura del rasato con relativa predisposizione delle prese d'aria per estrattore e introduttore, e il fissaggio dei pannelli di polistirolo sulle 4 pareti. Vedi figura 4. Abbiamo poi proseguito con l'installazione dell'impianto elettrico e di tutti i componenti necessari. Vedi figure 5 e 6.

Di seguito i componenti utilizzati:

  • Riflettore ad ali di gabbiano
  • Lampada Agro 600W + Ballast
  • Estrattore da 400/800 m³h SuperSilent + filtro carboni attivi
  • Introduttore da 300 m³h + filtro antipollini
  • Ventilatore da parete
  • Umidificatore da 4 LT
  • 15 Mt di cavo elettrico da 1,5mm
  • 1 ciabatta elettrica

Abbiamo montato un Ballast da 600 W posizionato all'esterno della room per evitare surriscaldamenti inutili dell'ambiente (vedi fig.5), mentre abbiamo predisposto all'interno una ciabatta dove cablare ventilatore, estrattore, introduttore e umidificatore. Vedi figura 6. Al momento il filtro a carboni attivi non viene installato - anche se abbiamo già predisposto le staffe di fissaggio - in quanto inutile, vista l'assenza di odore per le prime 3/4 settimane di vita delle piante, risparmiando quindi anche sull'efficacia dei carboni. Il risultato finale e la superfice coltivabile si possono vedere alle figure 7 e 8. Questa soluzione è vantaggiosa per diversi aspetti: è una soluzione eterna, robusta e non soggetta ad usura del tempo. Essendo in una taverna, le temperature sono sempre largamente gestibili, il mattone in combinata con il polistirolo rende l'ambiente isolato termicamente e molto ben insonorizzato, scongiurando così ogni problematica legata all'essere beccati a coltivare a causa di rumori sospetti che possano allertare il vicinato. Abbiamo eseguito un test auditivo in piena notte ed il risultato è stato sorprendente: con l'impianto in funzione ai massimi regimi, non si sente assolutamente nulla! Non ci rimane altro che augurare in bocca al lupo ai nostri nuovi amici coltivatori, sperando che nella nuova grow room possiate produrre tanta erba di ottima qualità!

S
Soft Secrets