7 effetti benefici della cannabis sulla salute del corpo

effetti benefici cannabis corpo
Ultimo aggiornamento

Effetti benefici della cannabis sulla salute del corpo.

Con l’ascesa della cannabis, la quale è diventata sempre più popolare come l’ingrediente di  salute e benessere quotidiano, la più grande domanda sollevata da medici, ricercatori, responsabili politici e persone comune è: quali sono esattamente i benefici per la salute della cannabis e gli effetti della cannabis sul corpo?

Come medicina di origine vegetale naturale, con un alto profilo di sicurezza e complessità molecolare, la cannabis ha raggiunto una meritata reputazione, con applicazioni terapeutiche che vanno dall’allentamento degli spasmi muscolari, correlati alla sclerosi multipla, al trattamento della nausea associata alla chemioterapia, tra gli altri.

La pianta di cannabis ha almeno due sostanze chimiche attive che hanno applicazioni medicinali. Mentre il tetraidrocannabinolo (THC) è il famoso componente psicoattivo della pianta ha proprietà antidolorifiche conosciute da tempo, il cannabidiolo (CBD) è meno conosciuto. Il CBD rappresenta una stella splendente per avere molteplici benefici per la salute senza le alterazioni derivate dal THC.

Entrambe le piante di cannabis: sativa e indica, contengono fino al 40% di CBD. Tuttavia, mentre la canapa viene allevata selettivamente per contenere meno dello 0,3% di THC (negli Stati Uniti è il limite per la canapa industriale, ndr), la più popolare pianta indica, può contenere fino al 30% del cannabinoide psicoattivo. Oltre al CBD e al THC, ci sono altri 400 composti chimici nelle piante di cannabis, di cui 60 sono cannabinoidi e potrebbero avere usi medici, ma non ci sono ancora ricerche sufficienti per dimostrarlo.

7 effetti benefici della cannabis sulla salute del corpo

1. Può aiutare a trattare l’ansia e portare sollievo dallo stress

Sollievo dallo stress e dall’ansia sono, infatti, gli utilizzi medici e di benessere più comuni per le persone che si affacciano alla cannabis. Oltre il 40% dei consumatori di cannabis ha deciso di ridurre l’ansia, secondo un sondaggio condotto su 8.000 persone, realizzato da Oasis Intelligence, una società di ricerche di mercato sulla cannabis. Seguono il trattamento dei problemi del sonno e il sollievo dalla depressione.

Un uomo assume una dose di olio di cannabis, riconosciuto dagli utenti per i suoi numerosi benefici per la salute come il sollievo dal dolore per l’artrite e l’emicrania.

La neuroinfiammazione è di solito la principale causa di depressione e ansia. È stato dimostrato che il CBD lenisce il sistema nervoso riducendo l’infiammazione del tessuto nervoso nel cervello. Inoltre, l’olio di CBD può aumentare i livelli naturali di serotonina, contribuendo agli stessi effetti degli antidepressivi. Il CBD può anche migliorare la salute della regione dell’ippocampo del cervello, che ha un ruolo importante per l’apprendimento e per la memoria; in molti casi, la cattiva condizione dell’ippocampo è strettamente associata all’ansia e alla depressione.

Inoltre, uno studio pubblicato sulla rivista Neuropsychopharmacology ha scoperto che il CBD riduce il deterioramento cognitivo e il nervosismo nelle persone con ansia sociale.

2.

Aiuta la gestione del dolore

Uno dei più comuni benefici per la salute della cannabis è la sua straordinaria capacità di ridurre il dolore cronico che affligge circa 25 milioni di adulti americani. Sebbene sia la marijuana che la canapa non siano abbastanza forti per trattare il dolore grave (osso rotto o dolore post-chirurgico), sono piuttosto utili per alleviare il dolore cronico. 

Circa il 29 percento dei consumatori di cannabis con vari tipi di dolore cronico ha avuto un calo del 30 percento del loro livello di dolore, secondo una revisione dello studio del 2018 con 4.743 partecipanti. I cannabinoidi alleviano il dolore regolando i percorsi di percezione del dolore nel cervello. Il CBD, in particolare, ha proprietà antinfiammatorie che aiutano nel processo di riduzione del dolore cronico. La marijuana ha anche dimostrato di essere un ottimo strumento per il rilassamento muscolare e i pazienti sottolineano che la pianta ha anche la capacità di ridurre la tensione muscolare e il disagio del corpo.

Parte del suo fascino è che la cannabis è un’alternativa decisamente più sicura agli oppiacei.

3. I benefici per la salute della cannabis comprendono il miglioramento del sonno

I disturbi del sonno possono essere causati da molte ragioni, tra cui ansia e dolore cronico, secondo la National Sleep Foundation. 

Fino a 70 milioni di adulti americani manifestano sintomi del disturbo del sonno. Coloro che lottano per chiudere gli occhi e di solito si alzano nelle prime ore della notte possono trovare la cannabis come promettente aiuto per il sonno. 

La cannabis si è dimostrata efficace nel trattamento dei disturbi del sonno come l’insonnia e, grazie ai suoi effetti rilassanti, può anche migliorare la qualità del sonno. Alcune ricerche preliminari suggeriscono che i cannabinoidi come il Dronabinol e il Nabilone hanno benefici a breve termine per l’apnea notturna. Il CBD promette bene sui disordini del sonno e nei casi di sonnolenza diurna.

4. Può anche aiutare i pazienti con sclerosi multipla

Uno dei più sorprendenti benefici medici dell’uso della cannabis è stato riscontrato in pazienti con diagnosi di sclerosi multipla (SM), la malattia autoimmune neurologica del sistema nervoso centrale che causa la disabilità. 

Un sondaggio condotto dalla National Multiple Sclerosis Society mostra che fino al 66% dei pazienti con SM utilizza cannabis e i suoi benefici terapeutici per trattare i sintomi di questa terribile patologia. I pazienti affetti presentano vari sintomi che differiscono a seconda dell’entità del danno nervoso, ma comprendono situazioni di intorpidimento, debolezza, spasmi muscolari, problemi di vista, spasticità, dolore, affaticamento e difficoltà a muoversi o camminare. 

Apparentemente, la cannabis aiuta i pazienti con sclerosi multipla a gestire la neuroinfiammazione, uno dei problemi più significativi causati da malattie permanenti come questa. Essendo potenti antinfiammatori , i cannabinoidi sono incredibilmente utili nel trattamento della maggior parte dei sintomi associati alla Sclerosi Multipla.

5. Effetti della cannabis sul corpo Aiutare i pazienti con Morbo di Crohn

Il Morbo di Crohn è una condizione debilitante e dolorosa che colpisce circa 1,6 milioni di adulti negli Stati Uniti. È uno dei due tipi di malattia infiammatoria intestinale che comporta un’infiammazione cronica del tratto digestivo.

La ricerca clinica sta crescendo di giorno in giorno, descrivendo i benefici per la salute della cannabis e gli effetti della cannabis sul corpo.

I sintomi del Morbo di Chron di solito includono diarrea sanguinolenta, sanguinamento rettale, dolore addominale e febbre. Una recente ricerca israeliana suggerisce che l’olio di cannabis può fornire sollievo ai sintomi che si presentano. Lo studio controllato con placebo mostra che oltre la metà dei pazienti che usano la cannabis come trattamento ha raggiunto la remissione clinica dopo circa otto settimane.

6. È utile per i pazienti con artrite

Un recente studio intitolato “Giunti per articolazioni – cannabinoidi nel trattamento dell’artrite reumatoide” conclude cautamente che la cannabis potrebbe essere un trattamento adeguato per l’artrite reumatoide. 

Mentre gli scienziati si soffermano sull’ulteriore indagine sui cannabinoidi, milioni di pazienti già fanno affidamento sulla cannabis per curare i muscoli e le articolazioni doloranti. Come efficace agente antidolorifico, la cannabis aiuta i malati di artrite ad alleviare dolori muscolari e articolari cronici. 

La capacità del CBD di ridurre l’infiammazione articolare e proteggere i nervi potrebbe anche prevenire la neuropatia articolare e il dolore dell’osteoartrite, secondo uno studio pubblicato sulla rivista Pain nel dicembre 2017.

7. Cannabis per combattere il cancro

Ultimo ma non meno importante, gli effetti della cannabis sul corpo sono confortanti per coloro che sono affetti dal cancro. Nella discussione decennale sul fatto che la cannabis aiuti a prevenire o / e curare il cancro, la risposta inequivocabile, secondo i veterani ricercatori della cannabis, è: aiuta con diversi sintomi ma non scommettere sulla tua vita. 

Mentre un numero limitato di studi di laboratorio con animali mostra che i cannabinoidi possono rallentare la crescita e ridurre la diffusione delle cellule tumorali, non ci sono ancora prove che gli effetti della cannabis sul corpo possano aiutare completamente a curare il cancro. Tuttavia, la cannabis mostra risultati promettenti per la gestione dei sintomi correlati al cancro, inclusi dolore, perdita di appetito, sonno e ansia.

Un altro gruppo di studi ha scoperto che può anche aiutare a trattare la nausea e il vomito causati dalla chemioterapia, oltre a essere un utile trattamento del dolore neuropatico. 

Altre ricerche mediche sono in corso per aiutarci a comprendere più dettagliatamente gli effetti della cannabis sul corpo. I benefici per la salute del consumo di cannabis sono ciò che spinge i governi di tutto il mondo a legalizzare l’uso medico e ricreativo della marijuana, che a sua volta favorisce anche la crescita dell’industria della cannabis.

Via Soft Secrets US

Leggi altri articoli di Soft Secrets Italia sulla cannabis medica
AVETE BISOGNO DI AIUTO PER UN PROBLEMA LEGATO ALLA DROGA? CONTATTATE LA VOSTRA LINEA DI ASSISTENZA LOCALE IL PIÙ PRESTO POSSIBILE. IN CASO DI IMMEDIATE CIRCOSTANZE DI PERICOLO DI VITA, CHIAMATE SUBITO IL 911!

Lascia una risposta

Messaggi recenti

Informazioni su Soft Secrets

Soft Secrets è la fonte principale di informazione per la coltivazione della cannabis, la legalizzazione, la cultura e l’intrattenimento per il suo pubblico dedicato e diversificato in tutto il mondo. La chiave è collegare le persone attraverso informazioni rilevanti e attuali con lo stesso interesse per la salute, lo stile di vita e le opportunità di business che la cultura della cannabis ha da offrire.