Cannabis e pediatria

In Canada la ricerca va nella direzione di assicurare la produzione di farmaci per bambini

L'informazione degli ultimi anni ci ha fatto conoscere la cannabis solo attraverso i frequenti episodi di cronaca per arresti in seguito a detenzione e spaccio illegale di marijuana. A Piacenza, gli ultimi fatti che abbiamo documentato risalgono all'estate scorsa, quando più di un cittadino è stato denunciato dopo il ritrovamento di coltivazioni abusive di piantine di canapa, nascoste accuratamente in luoghi lontani da occhi indiscreti o addirittura nel giardino di casa.

Ma è importante sapere che la cannabis può essere valutata sotto altri aspetti: quelli scientifici e farmacologici. E dal momento che molte patologie gravi colpiscono indipendentemente dall'età, anche i bambini devono poter beneficiare dei migliori trattamenti, purché sicuri e senza effetti collaterali.

La continua ricerca da parte di studiosi e scienziati di tutto il mondo sta evolvendo per mettere a punto nuovi farmaci contenenti i principi attivi estratti da questa sostanza naturale. Inoltre numerose associazioni no-profit a livello globale stanno combattendo affinché l'uso della cannabis terapeutica possa essere approvato ovunque, sia attraverso la diffusione delle informazioni sulle metodologie di coltivazione della cannabis sia con la divulgazione delle sue proprietà mediche e dei risultati positivi accertati dalla ricerca per la cura di numerose patologie gravi.

In Canada, uno studio condotto dai ricercatori della MediJean – una società regolarmente autorizzata per l'analisi approfondita della cannabis medica – sta pensando di mettere a punto nuovi farmaci che siano adatti a bambini e ragazzi: creando in laboratorio 20 nuovi ceppi di marijuana a basso livello di THC (il principio psicoattivo della sostanza) e alto livello di CBD (il componente non psicoattivo che ha dato risultati positivi nella cura, ad esempio, dell'epilessia in età pediatrica), presto si potrebbero garantire ai più piccoli i trattamenti più idonei ed efficaci.

Con la riduzione del componente psicoattivo, la MediJean assicura che i nuovi farmaci potrebbero presto rispondere alle esigenze delle famiglie, dei piccoli pazienti e dei pediatri, e la società si augura di poter ottenere anche l'autorizzazione dal Canada per distribuire cannabis medica, oltre a poter sperimentarla in tutte le sue potenzialità.

 

 

Fonte: PiacenzaSera

Messaggi recenti

Informazioni su Soft Secrets

Soft Secrets è la fonte principale di informazione per la coltivazione della cannabis, la legalizzazione, la cultura e l’intrattenimento per il suo pubblico dedicato e diversificato in tutto il mondo. La chiave è collegare le persone attraverso informazioni rilevanti e attuali con lo stesso interesse per la salute, lo stile di vita e le opportunità di business che la cultura della cannabis ha da offrire.

AVETE BISOGNO DI AIUTO PER UN PROBLEMA LEGATO ALLA DROGA? CONTATTATE LA VOSTRA LINEA DI ASSISTENZA LOCALE IL PIÙ PRESTO POSSIBILE. IN CASO DI IMMEDIATE CIRCOSTANZE DI PERICOLO DI VITA, CHIAMATE SUBITO IL 911!

Lascia una risposta