tutti i messaggi

Tag: Fertilizzanti

Vota per gli European Product Awards 2019

Soft Secrets presenta gli European Product Awards. Si tratta di un contest nel quale voi lettori e lettrici della nostra rivista potrete decidere chi sarà

Cosa fare in caso di utilizzo di fertilizzanti

Fertilizzanti: consigli utili sul loro impiego per coltivare la cannabis Le opinioni divergono sul modo migliore di utilizzare i fertilizzanti. Alcuni coltivatori ne usano troppo

Il fertilizzante: bio o minerale?

Viaggiando qua e là per l'Europa ho notato la sempre maggior cura nel distinguere e valorizzare la produzione dell'erba.

Autoproduzione a gogo

Sempre più persone sono attratte dal mondo dell'autoproduzione. Soprattutto oggi con la scarsa ma soprattutto confusa informazione e la crescente perdita di potere d'acquisto, l'autoproduzione diviene sia un metodo di approvvigionamento di beni sia l'occasione di controllare passo a passo la produzione divenendo garanti di qualità. Quando si tratta di cibo la differenza è sempre notevole: il classico pomodoro da supermercato comparato col pomodoro dell'orto.

Ritorno alla semplicità

L'idea per questo articolo mi è venuta in mente mentre ero ad Amsterdam, alla Cannabis Cup di High Times. C'erano americani, spagnoli, olandesi, giapponesi, gente da tutto il mondo, molti con prodotti da mostrare. Per lo più estratti: con etere, alcol, butano… tutti, giustamente, orgogliosi dei propri prodotti e orgogliosi dei risultati ottenuti: 80% THC, 85% THC, 90%THC. Io avevo un pezzetto di charas di Malana, l'ho fatto vedere (per poi assaggiarlo) a Franco di Green House, lui l'ha annusato, l'ha mostrato a chi era vicino a lui e ha detto: «Questo è 100% felicità!». E tutti quelli che l'hanno assaggiato si sono dimenticati dei vari estratti supertecnologici e sono stati bene e contenti.

APTUS: l'anello di congiunzione fra tecnologia e natura

Per decenni l'uomo ha fatto uso indiscriminato di fertilizzanti sintetici e pesticidi e così, al giorno d'oggi, il pianeta ed i suoi abitanti stanno subendo gli effetti negativi di questa scelta. I terreni sono sempre più intossicati, la loro flora batterica è morta e la maggior parte dei minerali sono stati completamente esauriti.

Report di coltura idroponica

Il 2013 dal punto di vista delle coltivazioni indoor, per quanto mi riguarda, è iniziato alla grande e mi ha portato tante nuove idee.

Ricomincio dall'indoor

Coltivare una pianta non differisce molto dall'allevare un animale domestico. Come tutti gli esseri viventi anche le piante hanno bisogno di una serie di input per potersi sviluppare, crescere ed arrivare a fine ciclo vitale. Gli input di cui necessitano le piante nel giusto habitat di crescita sono: una nutrizione adeguata di acqua e nutrienti, una dose di energia luminosa sufficiente allo svolgimento della fotosintesi clorofilliana e dell'aria ricca di ossigeno e anidride carbonica per poter finalizzare il loro sforzo metabolico.

archivio

Archivio