Preparare la coltivazione outdoor per la fioritura

Preparare la coltivazione outdoor per la fioritura
A questo punto, le vostre piante dovrebbero essere già in fase vegetativa inoltrata del ciclo di crescita. Alcune varietà potrebbero aver già cominciato a fiorire. Questo è un momento molto importante per la vostra coltivazione e l'utilizzo delle tecniche più appropriate può ora aumentare notevolmente la resa finale delle vostre piante.

Utilizzando le sostanze nutritive giuste, al momento giusto e applicando tecniche come il “Low Stress Training” per consentire alla vostra pianta di ricevere più luce, le permetterete di crescere più velocemente e di diventare più forte per tutto il periodo di fioritura.

Preparare adeguatamente le piante per la fioritura non solo aumenterà la resa e la qualità della vostra coltura di cannabis, ma manterrà anche le piante felici e sane per il resto del ciclo di crescita. Una pianta sana sarà in grado di combattere gli insetti e soffrirà meno stress in condizioni difficili, entrambi potenziali problemi quando si coltiva all’aperto.

Preparare la coltivazione outdoor per la fioritura

Cimatura ed LST

Quando la cannabis viene coltivata indoor, i coltivatori tendono a “cimare” le piante per assicurarsi che non diventino troppo alte. Quando si coltiva all’aperto, l’altezza non sempre è un problema, ma questo non significa che non si debbano “cimare le piante”.

La cimatura consente nel tagliare la punta della pianta in corrispondenza del gambo principale. Lo si fa per diversi motivi. Uno di queste è ovviamente quello di ridurre l’altezza della pianta, per assicurarsi che non cresca troppo.

Un altro motivo è che gli ormoni nella pianta cambieranno e indirizzeranno più energia ai germogli laterali anziché alla cima principale. Questo può essere vantaggioso sotto diversi punti di vista. Non solo otterrete cime di dimensioni più uniformi anziché una cima enorme e molte cime laterali, ma poiché la pianta non avrà quella cima enorme, sarà molto meno soggetta a muffe e marciume.

Se una cima è troppo grande, l’aria stantia e l’umidità possono rimanere intrappolate al suo interno, e questo farà germinare le spore della muffa provocando il marciume delle cime. Per prevenire questo problema, è bene effettuare la cimatura, ma è anche possibile sostenere le piante a basso stress per consentire il passaggio di più aria intorno alle stesse. Questo può essere molto utile se la pianta è cespugliosa.

L’LST (Low Stress Training) consiste nel fatto che il coltivatore leghi la pianta in posizione per controllare la direzione della crescita. Man mano che i rami crescono verso l’alto, possono facilmente ostacolare i siti delle cime e le altre foglie che non assorbono più, in questo caso, quanto più sole possibile. Più la vostra pianta riesce ad assorbire la luce del sole attraverso le foglie, più può compiere fotosintesi. Di conseguenza, più luce arriva alla vostra pianta, più sarà il nutrimento che può ricevere e più diventerà grande.

Legando i germogli laterali verso il basso e mantenendoli il più possibile verticali, non solo si lascia arrivare più luce alla pianta, si permette anche che fluisca più aria intorno ad essa quando soffia il vento. Questo ridurrà notevolmente la possibilità che si formino muffe sulle vostre piante.

Tutto questo dovrebbe essere fatto in vegetazione tardiva o nella prima fase di fioritura della pianta. Man mano che iniziano a formarsi i fiori, i rami diventano molto più rigidi e possono spezzarsi facilmente. Eliminate quindi i sostegni quando vedete che iniziano a crescere le cime.

Preparare la coltivazione outdoor per la fioritura

Maschio o femmina?

Se non avete acquistato semi femminizzati, dovrete controllare il sesso della vostra pianta di cannabis. A meno che non stiate selezionando cannabis, le piante maschio non vi servono a nulla e impollinano solo le femmine. Si tratta di un aspetto da evitare, perché le vostre cime altrimenti saranno piene di semi.

Se trovate una pianta maschio, eliminatela subito dalla vostra area di coltivazione! Un fiore maschio assomiglia a una palla su un piccolo stelo e cresce fino a diventare qualcosa che assomiglia a un grappolo d’uva. Un fiore femmina ha un pilucco bianco che sporge da una punta appuntita.

In alcuni casi, potreste ritrovare un “ermafrodita”, ovvero una pianta che ha sia le parti maschili che quelle femminili. Anche queste piante andrebbero distrutte, perché impollinano se stesse e le altre piante. Se volete cime senza semi, eliminate qualsiasi pianta maschio o ermafrodita dall’area di coltivazione non appena le vedete.

Nutrimento e irrigazione delle piante outdoor

Quando una pianta di cannabis fiorisce, il suo fabbisogno di potassio e fosforo aumenta drasticamente. La pianta utilizza queste sostanze nutritive per costruire i fiori e produrre l’energia necessaria per formarli. In questa fase, la maggior parte dei coltivatori aumenta la quantità di “PK” somministrato alle piante.

Se il terreno viene modificato in modo adeguato, potrebbe non essere necessario integrare PK. Tuttavia, se la vostra pianta inizia a dare segni di carenza di fosforo o di PK, dovreste aggiungerne un po’ al terreno.

Usate farina d’ossa liquida, guano di pipistrello o anche compost per aggiungere al terreno alcune sostanze nutritive biologiche in più. Oppure, se state coltivando con nutrienti a base di sale, ci sono molti potenziatori del PK tra cui scegliere.

 

State attenti a non eccedere però! Si può facilmente eccedere nel nutrimento della pianta e danneggiarne le radici. Qualsiasi aumento delle sostanze nutritive dev’essere fatto gradualmente.

Quando crescono all’aperto, le vostre piante riceveranno l’acqua piovana. Tuttavia, se passano più di 7 giorni senza pioggia, le vostre piante potrebbero aver bisogno di acqua. Se la vostra pianta è disidratata, inizierà ad appassire e le foglie si avvizziranno notevolmente. C’è un sacco di acqua sotto terra che possono raggiungere le piante, anche dopo qualche giorno in cui non è piovuto.

Se coltivate in vaso, dovreste innaffiare le vostre piante quando il terreno si asciuga un po’, ma senza esagerare. È buona prassi assicurarsi che i primi due centimetri di terreno si siano asciugati prima d’innaffiare le piante. Oppure, sollevate i vasi e controllate quanto sono leggeri. Se il vaso è pesante, c’è molta acqua all’interno, se invece è leggero, dovreste innaffiare la pianta.

Preparare la coltivazione outdoor per la fioritura

Se avete problemi o domande

Ci sono molte situazioni che potrebbero verificarsi durante la coltivazione e potreste aver bisogno di aiuto e di consigli su come superarle. Vi consiglio d’iscrivervi al nostro forum dei coltivatori di cannabis. Non solo troverete il forum più amichevole di internet, troverete anche molti coltivatori che sono sempre desiderosi e felici di aiutarvi.

Non fate tutto da soli, venite a condividere il vostro amore per la coltivazione con noi, su Percysgrowroom.com

In bocca al lupo con il vostro ciclo di fioritura! Ci vediamo nel prossimo numero, quando vi illustreremo i modi migliori per assicurarvi che la vostra pianta sia pronta per il raccolto e per prevenire il marciume delle cime.

Di Macky

Di Macky

AVETE BISOGNO DI AIUTO PER UN PROBLEMA LEGATO ALLA DROGA? CONTATTATE LA VOSTRA LINEA DI ASSISTENZA LOCALE IL PIÙ PRESTO POSSIBILE. IN CASO DI IMMEDIATE CIRCOSTANZE DI PERICOLO DI VITA, CHIAMATE SUBITO IL 911!

Lascia una risposta

Messaggi recenti

Informazioni su Soft Secrets

Soft Secrets è la fonte principale di informazione per la coltivazione della cannabis, la legalizzazione, la cultura e l’intrattenimento per il suo pubblico dedicato e diversificato in tutto il mondo. La chiave è collegare le persone attraverso informazioni rilevanti e attuali con lo stesso interesse per la salute, lo stile di vita e le opportunità di business che la cultura della cannabis ha da offrire.