Perché la rivoluzione del CBD dovrebbe sempre includere il THC

Ultimo aggiornamento

Forse la più grande mania per la salute degli ultimi due decenni, l’olio di cannabidiolo derivato dalla cannabis, o CBD, ha riempito le farmacie statunitensi, le cooperative e i dispensari di marijuana.

L’olio di CBD è entrato in scena per la prima volta come aiuto per i bambini con rare forme di epilessia. Oggi, la sostanza chimica ha dimostrato benefici terapeutici che vanno dalla lotta contro l’infiammazione, alla riduzione dell’ansia e persino alla riduzione del dolore correlato al cancro. L’olio di cannabidiolo ha guadagnato rapidamente consensi in gran parte a causa della sua natura non psicoattiva. In confronto con la sostanza chimica più famosa della marijuana, il THC, CBD non induce un’alterazione della mente “alta”. Invece, gli oli di CBD producono i loro effetti terapeutici senza l’euforia accompagnatoria del THC. Questa qualità non psicoattiva rende il CBD particolarmente vantaggioso per i giovani malati di epilessia i cui genitori non vogliono essere intossicati. Ma ci manca qualcosa quando lasciamo fuori THC? La confusione che circonda il CBD potrebbe indebitamente limitare il suo effettivo potenziale terapeutico, in quanto recenti scoperte di cannabis su tutte le piante suggeriscono che il THC e il CBD funzionano meglio in sinergia, e l’utilizzo di entrambi può amplificare i benefici desiderati dal CBD.
Le sostanze chimiche di cannabis come CBD e THC interagiscono con il sistema endocannabinoide del tuo corpo popolato da una serie di recettori e sostanze chimiche organiche prodotte dall’organismo, il sistema endocannabinoide o ECS può essere trovato in tutti gli esseri umani e in alcuni animali. L’ECS agisce come una rete normativa, modulando attività importanti che si svolgono nel corpo, come sensazione di dolore, memoria, fame e persino umore. A tal fine, l’ECS produce sostanze chimiche chiamate endocannabinoidi.

Anandamide e 2-arachidonoylglycerol (2-AG) sono i due endocannabinoidi più noti. Come un endorfina, l’anandamide è coinvolto nel sollievo naturale dal dolore. Una volta rilasciato, anandamide e 2-AG si legano e bloccano determinati recettori CB1 e CB2 che costituiscono l’ECS. Queste molte combinazioni agiscono in sequenza in tutta la ECS, regolando efficacemente i processi corporei, come il sonno, la produzione di sperma e persino l’orgasmo. Le sostanze chimiche a base di cannabis, in particolare CBD e THC, interagiscono con gli stessi recettori ECS, suggerendo che possono contribuire a migliorare il funzionamento di ECS. In particolare, CBD e THC bloccano l’acido grasso ammide idrolasi, o FAAH, un prodotto chimico che metabolizza l’anandamide. Pensa a FAAH come un freno. Quando è presente, FAAH assorbe l’anandamide, tagliando i suoi effetti a breve. Gli studi dimostrano che le sostanze chimiche legate alla cannabis come CBD e THC si legheranno ai vostri recettori CB1, bloccando la FAAH. Se bloccato da CBD e THC, FAAH non assorbe l’anandamide, allungando i suoi effetti analgesici, che possono aiutare a spiegare l’efficacia del CBD per l’infiammazione, il sollievo dal dolore e così via. Gli scienziati che studiano la cannabis e il sistema endocannabinoide spesso indagano sulla ECS trovata in modelli animali. Questi modelli aiutano gli investigatori a capire meglio come i prodotti chimici della cannabis interagiscono con l’ECS umano, perché consentono agli scienziati di condurre indagini che non possono essere condotte con partecipanti umani, come i disegni sperimentali in cui l’ECS viene manipolata. L’ECS aiuta a dimostrare che CBD e THC non lavorano semplicemente in isolamento, ma in coordinamento l’uno con l’altro.

AVETE BISOGNO DI AIUTO PER UN PROBLEMA LEGATO ALLA DROGA? CONTATTATE LA VOSTRA LINEA DI ASSISTENZA LOCALE IL PIÙ PRESTO POSSIBILE. IN CASO DI IMMEDIATE CIRCOSTANZE DI PERICOLO DI VITA, CHIAMATE SUBITO IL 911!

Lascia una risposta

Messaggi recenti

Informazioni su Soft Secrets

Soft Secrets è la fonte principale di informazione per la coltivazione della cannabis, la legalizzazione, la cultura e l’intrattenimento per il suo pubblico dedicato e diversificato in tutto il mondo. La chiave è collegare le persone attraverso informazioni rilevanti e attuali con lo stesso interesse per la salute, lo stile di vita e le opportunità di business che la cultura della cannabis ha da offrire.